Posts Tagged ‘arresti’

Intervista radio: la situazione dei baha’i in Iran

19 agosto, 2009

logo-eco-radioL’intervista di Monica Mastroianni, giornalista di Ecoradio, una radio romana nata nel 2004 «con il fine di realizzare un network dedicato ai valori universali dell’ambiente, della pace, della qualità del vivere, dei diritti umani e civili interconnessi a quelli di tutti gli esseri viventi».

Sarà trasmessa sabato 22 agosto 2009 alle ore 19-20 e replicata domenica 23 agosto alla stesa ora e sara disponibile on-line.

L’intervista, che fa parte di un programma dedicato ad Amnesty International, intende chiarire la situazione dei bahá’í in Persia in questi giorni e in particolare la vicenda dei sette Amici in Iran.

Quotidianamente Ecoradio diffonde programmi radiofonici d’impegno, cultura, informazione ed intrattenimento, stimolando analisi e consapevolezza delle crescenti minacce che gravano sul Pianeta Terra ma anche delle straordinarie opportunità che l’uomo può guadagnarsi scegliendo modelli di produzione e consumo eco-sostenibili, in altri termini adottando uno stile di vita etico

La Presidenza dell’Unione Europea condanna gli arresti dei Baha’i in Iran

21 maggio, 2008

21.05.2008

Declaration by the Presidency on behalf of the European Union on Baha’i arrests

The European Union is deeply concerned by reports that Ministry of Intelligence officers arrested six members of the Baha’i faith in Tehran on 14 May, who are currently being held in Evin prison.

The EU reiterates its serious concern about the continuing systematic discrimination and harassment of the Iranian Baha’is on the grounds of their religion.

The EU calls on the Islamic Republic of Iran to uphold fully the right to adopt and practise a religion of choice, to end the persecution of the Baha’i community, and to release the detained individuals.

The Candidate Countries, Croatia* and the former Yugoslav Republic of Macedonia*, the Countries of the Stabilisation and Association Process and potential candidates Albania, Montenegro and Serbia, and the EFTA countries Iceland, Liechtenstein and Norway, members of the European Economic Area, as well as Ukraine and the Republic of Moldova align themselves with this declaration.


 

La Presidenza slovena dell’Unione Europea si è espressa – in data odierna, 21 maggio 2008 – sul tema degli arresti dei Bahá’í in Iran, sostenendo che il Parlamento di Strasburgo è profondamente preoccupato per le notizie che arrivano da Teheran, in seguito all’arresto di sei membri della Comunità Baha’i, attualmente detenuti, in prigione, ad Evin.

In particolare l’Unione Europea afferma la sua preoccupazione per la continua – e sistematica – discriminazione e per le molestie, che continuano a subire i Baha’i iraniani, per la loro appartenenza religiosa.

L’Unione Europea invita la Repubblica islamica dell’Iran a rispettare il diritto di ogni individuo ad accettare – e a professare – una religione da lui liberamente scelta.

L’Unione Europea chiede, inoltre, di porre fine alla persecuzione della Comunità Baha’ iraniana e di liberare i Bahá’í che sono, al momento, detenuti nelle carceri dell’Iran.