Iran, attentato in moschea: dieci morti

Esplosione tra i fedeli a Shiraz, nel sud del Paese. Ci sarebbero anche molti feriti

 

TEHERAN (Iran) – Un attentato dinamitardo sarebbe avvenuto in una moschea di Shiraz, nel sud dell’Iran, e ha provocato dieci morti e molti feriti. La bomba, secondo l’agenzia Fars, è esplosa nel mezzo della folla di fedeli che ascoltavano una predica nella moschea Shohada, nella città di Shiraz. «Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare oltre otto – scrive l’agenzia Fars, senza citare fonti – perchè alcune delle persone ferite sono in condizioni gravi».

«FORSE UN INCIDENTE» – Un responsabile regionale della polizia ha escluso l’attentato per l’esplosione avvenuta ieri nella moschea di Shiraz, costata la vita a 10 persone, riferendo invece di un incidente. Tuttavia, il Procuratore della città non ha escluso al momento alcuna versione. L’ultimo bilancio delle vittime riferito dall’agenzia di stampa ufficiale Irna è di 10 morti e 160 feriti. Il comandante della polizia della regione di Fars, di cui Shiraz è la capitale, “ha escluso ogni atto di sabotaggio in questo incidente”. Secondo il comandante Ali Moayeri, “l’incidente può essere stato causato da negligenza”, per “la presenza di munizioni lasciate sul posto, che potrebbero aver causato l’esplosione”. Munizioni presenti nella moschea per una recente mostra sulla guerra Iran-Iraq (1980-1988). Il procuratore Jaber Baneshi ha annunciato l’avvio di un’inchiesta “per determinare la causa dell’esplosione e l’eventualità di un’azione di sabotaggio”, stando a quanto ha dichiarato all’Irna. Al momento non è giunta alcuna rivendicazione.

RIUNIONE DI EMERGENZA – Una riunione di emergenza è stata immediatamente convocata nell’ufficio del governatore di Shiraz e tutte le strade adiacenti alla moschea dove è avvenuto l’attentato sono state cordonate dalla polizia e dalle forze della sicurezza. La cittá iraniana di Shiraz è anche una destinazione turistica per la vicinanza con diversi siti storici e archeologici. Secondo quanto riferisce l’agenzia Fars, la moschea dove è avvenuto l’attentato ospita le conferenze settimanali sul credo della corrente estremista Wahabi e sul Bahaismo, la religione fondata nel XIX secolo da Baha’u’llah ora dichiarata fuorilegge.

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: