Come i baha’i considerano le altre religioni

Quando i bahá’í affermano che le varie religioni sono una, non intendono che i vari credi ed organismi religiosi siano gli stessi. Credono piuttosto, che vi sia una sola religione e che tutti i Messaggeri di Dio ne abbiano rivelato progressivamente la natura. Complessivamente, le grandi religioni mondiali sono espressioni del dispiegarsi di un unico piano Divino, “l’immutabile fede di Dio, eterna nel passato, eterna nel futuro.”

Persone provenienti da tutte le maggiori religioni hanno trovato che le promesse e le aspettative dei loro credi sono realizzati nella Fede Bahá’í. Anche i bahá’í di origine indigena in America o Africa o altrove, hanno intravisto negli insegnamenti bahá’í la realizzazione di visioni profetiche.

  • Per i bahá’í di provenienza ebraica, Bahá’u’lláh è l’apparizione del promesso “Signore degli Eserciti” disceso “con diecimila santi.” Discendente di Abramo e “rampollo della radice di Jesse”, Bahá’u’lláh è venuto per mostrare alle nazioni il modo di “tramutare le spade in aratri.” Molti aspetti dell’involontario esilio di Bahá’u’lláh nella Terra di Israele, insieme ad altri eventi storici durante e dopo la Sua vita terrena, sono considerati adempimenti di numerose profezie bibliche.
  • Per i bahá’í di provenienza buddista, Bahá’u’lláh realizza le profezie sulla venuta di un “Buddha chiamato Maitreya, il Buddha della fratellanza universale” che, secondo le tradizioni buddhiste, porterà pace ed illuminazione a tutta l’umanità. Essi considerano compiute numerose profezie come quella secondo cui il Buddha Maitreya verrà da “occidente”, evidenziando il fatto che l’Iran si trova ad ovest dell’India.
  • Per i bahá’í di provenienza induista, Bahá’u’lláh viene come la nuova incarnazione di Krishna, il “Decimo Avatar” e il “Più Grande Spirito.” Egli è “Colui che non nasce e che non muore”, Colui che “quando il bene si indebolisce” ritorna “in ogni epoca” per “stabilire la giustizia” come promesso nella Bhagavad-Gita.
    Per i bahá’í di provenienza cristiana, Bahá’u’lláh adempie le promesse del Cristo di “ritornare nella Gloria del Padre” e come “un ladro nella notte.” La data del 1844, anno di fondazione della Fede, si lega a numerose profezie cristiane. I bahá’í, per esempio fanno notare che l’Africa Centrale fu aperta alla Cristianità intorno al 1840 e che quell’evento fu ampiamente commentato come l’adempimento della promessa del Cristo di ritornare dopo che “il Vangelo fosse stato predicato a tutte le nazioni.” I bahá’í vedono negli insegnamenti di Bahá’u’lláh l’adempimento della promessa di Cristo di riunire tutte le genti così da divenire “un solo gregge” sotto “un solo pastore.”
  • Per i bahá’í di provenienza islamica, Bahá’u’lláh adempie la promessa coranica del “Giorno di Dio” e del “Grande Annuncio”, quando “Dio scenderà circonfuso di nubi” e vedono nei drammatici eventi dei movimenti bábi e bahá’í l’adempimento di molte affermazioni tradizionalmente attribuite a Maometto a lungo considerate enigmatiche.
Advertisements

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: